banner-fiera-innova 
FilieraCorta Banner
medpaths banner
bannerino-youtube
banner-concorso-sito

Cooperazione Leader 2007/2013

banner territori
logo gast
logo itinerari
banner rete di eccellenza

Ultime Notizie







 logo-molise logo-leader 
ministerodelle-pèolitiche-agricole
  bandiera-europa

Il Gal Innova Plus promuove il “Laboratorio di innovazione territoriale”: domanda e offerta di innovazione si incontrano.

SAM 1807Favorire la conoscenza, la diffusione e l’introduzione di soluzioni innovative eco-sostenibili nel sistema delle imprese agricole e agroalimentari attive nell’area leader di competenza è l’obiettivo ambizioso che il Gal Innova intende perseguire attraverso il progetto di cooperazione “Territori che fanno la cosa giusta”.

Diverse le iniziative portate avanti fino ad oggi che hanno trovato una organica promozione con l’attivazione di un “Laboratorio di innovazione territoriale”. Attraverso tale “metodo” sono state selezionate imprese del territorio, successivamente coinvolte in attività di audit e check up aziendali, al fine di poter individuare specifiche innovazioni utili e sostenibili per le realtà imprenditoriali  aderenti, nella logica  di un approccio “on demandtra realtà aziendali e offerta delle innovazioni.

Il 5 giugno 2014 si è tenuto, presso la sede del Gal, il primo target group finalizzato a un confronto diretto fra gli imprenditori e gli esperti, sulle criticità rilevate in fase di audit e sulle soluzioni innovative possibili per le singole aziende.

Hanno partecipato all’incontro diverse imprese agricole e agroalimentari che operano sui diciotto comuni dell’area leader, il Direttore del Gal, Giovanna Lepore,  che ha colto l’occasione per  introdurre alcuni temi della nuova programmazione sollecitando i presenti    a dare un contributo nella costruzione della futura strategia di sviluppo, gli esperti dell’associazione per l’innovazione utile e sostenibile Futuridea.


 

Carmine Nardone, fondatore di Futuridea, ha condotto l’incontro, invitando le imprese presenti ad esporre i propri fabbisogni di innovazione partendo dai punti critici che caratterizzano le imprese stesse. I temi affrontati hanno riguardato l’aspetto energetico, l’introduzione di nuove cultivar/colture, le tecniche di coltivazione sostenibili, le caratteristiche dei suoli, in un dialogo/confronto costante e costruttivo fra gli imprenditori agricoli e gli ingegneri esperti del settore “energia”  Roberto Romano e Arnaldo Palombi e il dott. Antonio Leone esperto dei sistemi e delle tecnologie relative all’”agricoltura di precisione”.

In previsione nuovi target group e partecipazione ad eventi dimostrativi, individuati in base alle esigenze delle imprese, con la speranza di contribuire a percorrere la complessa strada dell’innovazione.

 SAM 1802
SAM 1803
SAM 1804

SAM 1805
SAM 1806
SAM 1807
SAM 1808

SAM 1809
SAM 1810

SAM 1811
SAM 1813